STRESS OSSIDATIVO

Stress ossidativoIl corpo umano è una grande formula chimica, dove avvengono vitali e continue reazioni biologiche che generano la vita. Ogni cellula partecipa a dare efficienza ed energia a tutto l’organismo.


Durante questo straordinario e incessante lavoro cellulare si formano alcune molecole, tra prodotto di scarto, chiamate radicali liberi dell’ossigeno. Sono molecole tossiche e aggressive che la cellula prontamente blocca, rendendole innocue.


Non sempre però si ha questo blocco! Con il passare degli anni quando si ha una errata alimentazione, quando l’ossigeno respirato non arriva più in giuste quantità alle cellule, oppure c’è un eccesso di fumo e di alcool la ventilazione all’interno della cellula dei radicali dell’ossigeno non è più assicurata.


Numerose altre condizioni causano un aumento della presenza di questi veri e propri scarti del metabolismo cellulare: diete troppo ricche di grassi animali, un eccesso di peso corporeo, le radiazioni ionizzanti, una eccessiva esposizione al sole, la sedentarietà con cronica assenza di attività motoria, l’uso prolungato di alcuni formaci, l ‘artrite reumatoide, i traumi al sistema nervoso, le malattie cardio-vascolari.


Insomma il nostro organismo gravato da molecole e da comportamenti sbagliati non ce la fa a “pulire” l’interno della cellula e allontanare i radicali detti “liberi” perché non legati ad altre molecole buone prodotte all’interno delle cellule capaci di “catturare” questi dannosi composti chimici. Quando la presenza dei radicali liberi dell’ossigeno è superiore alla capacità della cellula di neutralizzarli si ha lo STRESS OSSIDATIVO.


E’ una condizione di assoluta gravità per l’integrità delle cellule.

I radicali liberi in eccesso e non più neutralizzati prendono il sopravvento, il comando della cellula. Aggrediscono il DNA dei cromosomi, tutti i vitali sistemi cellulari, compresa la membrana cellulare. La cellula degenera e muore.


Stress ossidativoIl risultato è un forte acceleramento dell’invecchiamento, si sviluppano malattie croniche e degenerative quali l’aterosclerosi con le sue due più gravi patologie: ictus cerebrale e infarto miocardico. Anche il morbo do Parkinson, la malattia di Alzheimer e persino alcune forme di cancro sono causate da un eccesso di radicali liberi dell’ossigeno non neutralizzati.


La cute è lo specchio della salute delle nostre cellule ed è particolarmente esposta alla aggressione dei radicali liberi dell’ossigeno: perdita di elasticità, di lucentezza, comparsa di rughe e macchie. Sono segni dell’età, ma sono accelerati dalla tossica azione dei “prodotti di scorta” della cellula in eccesso.

Per conoscere qual è lo stress ossidativo di una persona c’è un test (vedi Misurazione dello stress ossidativo)! Il test misura la concentrazione dei radicali liberi presenti nel sangue circolante. Quando il valore del test dello stress ossidativo è superiore ai valori normali succede che la cellula degenera e muore.


I migliori metodi per ridurre i radicali liberi sono :


1) LA RESTRIZIONE CALORICA


2) L’USO DI MICRONUTRIENTI ANTIOSSIDANTI (Integratori Alimentari)


3) LA DIETA ANTIOSSIDANTE.


La dieta antiossidante ad elevato valore ORAC si basa su alimenti ricchi di antiossidanti in primo luogo di selezionati tipi di frutta e verdura cruda , poi cereali integrali ed altri alimenti. Al primo posto c’è la frutta nera, tipo uva nera e prugne nere, mirtilli,more…Essi contengono bioflavonoidi molto efficaci contro i radicali liberi dell’ossigeno.

LA DIETA E GLI INTEGRATORI ALIMENTARI ANTIOSSIDANTI

L’obesità, il diabete, l’ipercolesterolemia, l’ipertensione e l’artrite aumentano la produzione di radicali liberi.
Le diete ipercaloriche aumentando il consumo di ossigeno, incrementano la produzione di radicali liberi, le diete ipocaloriche riducono la produzione di radicali liberi .
Una dieta di 2400 calorie al giorno necessita di 660 gr di ossigeno, il 95% viene utilizzato per il metabolismo, il rimanente viene convertito in radicali liberi dell’ossigeno e non radicali.
Attualmente sono consigliate nel mondo diete antiossidanti contro i radicali liberi a 7000 Unità Orac .

L’ORAC (OXIGEN RADICALS ABSORBANCE CAPACITY)

E' una unità di misura che determina la capacità assorbente dei radicali liberi dell’ossigeno, degli alimenti.
Le Diete Antiossidanti possono essere potenziate a 10000-20000 Unità Orac e servono per aumentare il potere antiossidante del sangue e dei tessuti e contenere ulteriormente il danno ossidativo da radicali liberi.

Tanto più aumentano le unità ORAC introdotte ogni giorno tanto più vengono controllati i radicali liberi.